Gennaio 14, 2018

Con lo stesso identico risultato dell’andata il Gela fa suo il derby contro il Troina e torna al successo dopo un periodo piuttosto buio. Gelesi autentica bestia nera per la squadra ennese che cade anche al “Vincenzo Presti” sotto i colpi questa volta di Bruno e Bonanno.
Una vittoria importante per la formazione di casa che si risolleva dopo una fase di appannamento e che si rimette in carreggiata per la corsa ai play off. La cronaca della gara ha visto partire subito forte il Gela già in vantaggio dopo due minuti con il terzino Angelo Bruno.
Al 17’ il giovanotto classe 97 Souare mette in affanno la retroguardia di casa seminando un paio di giocatori e calciando di punta a fil di palo.
Al 31’ci prova Bonanno per il Gela con un bolide di sinistro ma la sua conclusione è deviata in angolo da Van Brussel.
Sul finire del primo tempo Tuninetti per il Troina prova ad impensierire Biondi per ben due volte con tiri dalla distanza ma in entrambe le occasioni l’estremo difensore gelese è attento. Nella ripresa al 11' il solito Bonanno sale in cattedra siglando di testa il gol del due a zero.
L’attaccante palermitano si fa trovare pronto sul cross di Cuomo e la mette dentro per la gioia del pubblico di casa. È un Gela che vola sulle ali dell’entusiasmo e che prova anche a mettere dentro la rete del tre a zero grazie agli spazi lasciati dal Troina.
Al 19’ potrebbe riuscirci il capitano Bonaffini di tacco ma Van Brussel dice di no.
Ospiti pericolosi al 25’ sempre della ripresa con Vazquez che da ottima posizione la manda fuori di un niente.
Al 31’ doccia fredda per la formazione di casa che rimane in dieci uomini per l’espulsione di Moi.
Il gigante sardo rimedia il doppio giallo e termina la gara anzitempo.
Gelesi comunque che non soffrono più di tanto per l’uomo in meno e che continuano a pungere.
Al 39’Bonanno lanciato in area potrebbe chiudere il match ma Van Brussel si supera.
Ospiti che al 41’ rimangono anch’essi in dieci per l’espulsione di Busto ma che acciuffano la rete del due a uno a tempo praticamente scaduto.
Brugaletta e Vazquez si strattonano a vicenda ma l’arbitro ravvisa gli estremi del calcio dal dischetto che lo stesso numero nove ennese trasforma. Finisce comunque qui la gara con il Gela che fa suo il derby.

Prossimo Turno
  • Cittanovese
    VS
    Gela
  • Acireale
    VS
    Locri
  • Bari
    VS
    Palmese
  • Marsala
    VS
    Città di Messina
  • Messina
    VS
    Portici
  • Roccella
    VS
    Igea Virtus
  • Rotonda
    VS
    Troina
  • Sancataldese
    VS
    Nocerina