Febbraio 25, 2018

Si morde le mani il Gela per aver buttato alle ortiche il terzo successo di fila. Tante le motivazioni a sostegno di quanto appena detto il tutto condito anche dall’eccessiva severità di un arbitro (la signora Carina Vituliano della sezione di Firenze) con il cartellino rosso fin troppo facile e che alla fine ha esasperato una gara sin dalle prime battute quando non ce n’era francamente bisogno.
Un pareggio per tre a tre anche se, come detto prima, la gara per i padroni di casa è stata in pratica una salita costante già dal fischio iniziale.
E sì perché dopo appena tre secondi di gioco (ebbene sì, tre proprio tre), il difensore Brugaletta commette fallo su Artistico con l’arbitro che non ci pensa su nemmeno un attimo prima di sventolare il rosso diretto sotto il naso del giocatore gelese.
Espulsione – lampo in pratica con il Gela che recrimina per l’ingiusta espulsione ma che alla fine a testa alta accetta il fatto di giocare in pratica l’intera gara in dieci uomini.
Per la serie rimbocchiamoci le maniche e via di sofferenza per tutto il resto dei novanta minuti. Tuttavia il Gela c’è e trova subito il gol con Bonanno che fulmina Capone servito da Alma.
Uno a zero in inferiorità e il cuore oltre l’ostacolo che comincia a materializzarsi sul sintetico di uno stadio orfano della tribuna causa inagibilità.
La Palmese però non ci sta e trova il pareggio al 23’ con Gagliardi.
Uno a uno e gara che diventa vibrante.
Al 29’ ci prova Artistico ma la sua conclusione termina alta sulla traversa.
Al 30’ Bonanno su punizione non trova lo specchio. Al 39’ Polito subentrato a Brasile timbra la traversa.
Sul tiro di Molinaro deviato con una mano da Biondi si conclude il primo tempo.
La ripresa si apre con il Gela ancora una volta in inferiorità numerica.
Questa volta passano due minuti prima che il direttore di gara esca il rosso questa volta a Chidichimo reo di aver mandato a quel paese l’arbitro. In nome contro undici inizia ancora una volta un’altra gara per i padroni di casa che nonostante due uomini in meno vanno ancora in vantaggio al 16’ sempre con Bonanno.
Pareggio che anche stavolta dura poco con Artistico che fa 2-2. Al 36’ nuovo eroico vantaggio gelese con Moi che fa 3-2.
Quando tutto lascia presagire ad una vera e proprio impresa dei padroni di casa arriva il pareggio beffa dei calabresi con Cucinotti che la mette dentro nonostante le veementi proteste dei giocatori del Gela per la posizione di fuorigioco di alcuni giocatori della Palmese.

Prossimo Turno
  • Gela Calcio
    VS
    Acireale
  • Capo Rizzuto
    VS
    Messina
  • Cittanovese
    VS
    Palazzolo
  • Ebolitana
    VS
    Ercolanese
  • Nocerina
    VS
    Troina
  • Paceco
    VS
    Roccella
  • Palmese
    VS
    Igea Virtus
  • Portici
    VS
    Gelbison